demo-attachment-1639-background
demo-attachment-1640-blue-bg
illo-Visual_Science
demo-attachment-1177-background_header-1-1

Progetto

Visual for Science

Come il disegno e il pensiero visivo possono aiutare la scienza?

Un metodo attivo per far produrre comunicazione visiva direttamente da chi fa scienza, senza intermediari 

RAPPRESENTARE IL PENSIERO SCIENTIFICO

Le grandi idee sono state spesso rappresentate in un modo grafico, ovvero disegnate, prima di poter essere spiegate e presentate al mondo.

Del resto, nel processo creativo si arriva ad un certo punto in cui c’è bisogno di dare forma ad un’intuizione evanescente e intangibile, di visualizzarla in modo stabile; fissare l’intuizione permette di contemplarla, sviscerarla, smontarla. Con il disegno si crea un primo modello permanente dell’idea, che poi possiamo riutilizzare nella nostra mente muovendola e vedendola da più angolazioni.

Guardando l’idea comporsi sul foglio, svilupparsi secondo un percorso, tracciandone le dinamiche, Sigmund Freud, Charles Darwin, John Dalton, James Dewey Watson, Marie Curie (e tanti altri!) riuscirono a mettere a fuoco quelle intuizioni su cui stavano rimuginando da tempo: l’interpretazione dei sogni, la teoria dell’evoluzione, la teoria atomica, la struttura del Dna, la radioattività…


 

Servizi di visual design per la scienza

La comunicazione scientifica ha bisogno di immagini e rappresentazioni pensate ad hoc, .
Il problema è che chi fa scienza spesso non riesce a comunicarla nel modo migliore al pubblico, ai potenziali clienti, ai potenziali acquirenti di progetti e brevetti, alle aziende. Per questo motivo c’è bisogno di un metodo che sia capace di tradurre i dati della scienza e trasformarli in linguaggi più comprensibili.

Ognuno dei servizi elencati prevede uno o due incontri (via Zoom) con il committente per raccogliere e produrre informazioni visive necessarie alla comunicazione. Rispetto al tipico rapporto scienziati <=> comunicazione, in cui da un brief si tenta, più volte, di arrivare ad una soluzione, per lo più di compromesso, il metodo Visual For Science si basa sull’ascolto delle specificità e delle esigenze degli scienziati, per poi arrivare a produrre un documento di sintesi, sia testuale che visuale, dal quale produrre la comunicazione. In questa fase preliminare attraverso domande e semplici esercizi di disegno si raccolgono informazioni, con la convinzione che chi fa scienza abbia già in testa gli elementi della comunicazione visiva, ma non sa tradurli.


Servizi offerti

1) Graphic recording (dal vivo e online) per conferenze e incontri a tema scientifico;
2) fomazione su pensiero visivo, disegno e sketchnoting per ricercatori e aziende della scienza;
3) illustrazioni a tema scientifico (attenzione: non realistiche o didascaliche, ma immagini concettuali e simboliche per trasmettere metafore e siginificati);
4) infografiche e diagrammi, visual storytelling, sintesi visive per comunicare la scienza.


Clienti

Fondazione Bruno Kessler, IRCSS Stella Maris Pisa, SNS Scuola Normale Superiore Pisa,
Internet Festival Pisa, Regione Toscana eventi “La ricerca va in scena”,
Tecnosan Trento, Fondazione Flaminia Ravenna, EU project Heart,
Merck spa, Pfizer, Ospedale Sant’Orsola – rep. Oncologia, COOSS Marche.

Webinar Visual Science

Se vuoi saperne di più, questo è il webinar tenuto sull’argomento per la Fondazione Flaminia, mercoledì 30 settembre 2020.

Puoi saltare direttamente ai contenuti che ritieni più interessanti

0:00 Introduzione
4:32 Il disegno come strumento di pensiero
Come può il disegno aiutare il mondo della ricerca scientifica?
21:48 Disegnare strumenti di rendicontazione e sviluppo (dai Gantt ai diagrammi di processo)
32:27 Disegnare per migliorare la presentazione e la comunicazione dei progetti
42:15 Il racconto di un caso storico paradigmatico di disegno applicato alla scienza: la storia della struttura del DNA
55:25 Come il processo di ricerca può produrre immagini utili alla comunicazione e all’ispirazione
1:04:43 esempi pratici di esercizi di gruppo

Portfolio

alcune immagini di esempio